I questi 18 anni di attività abbiamo imparato una cosa: esistono tanti metodi per l’insegnamento delle lingue ma non sono sempre validi ed efficaci per tutti gli studenti e non tutto quello che prevedono va bene per tutti. Ogni studente è semplicemente diverso dall’altro.

A L’Accademia le insegnanti sono preparate e appassionate, l’atmosfera che si respira è quella di casa (lo dicono i nostri studenti). Saremo guidati nell’utilizzo del metodo dalla Dottoressa Simonetta Piga, insegnante di italiano per stranieri e educatrice Montessori.

Perché il Metodo Montessori

Maria Montessori, scienziata e pedagogista, è conosciuta soprattutto per i suoi studi sullo sviluppo dei bambini e degli adolescenti. In realtà, quello a cui lei si appassionava era lo sviluppo della mente e dell’animo umano durante l’arco di tutta la vita.

Maria Montessori era certa che non si finisce mai d’imparare! Anche gli adulti imparano e lo fanno come i bambini, secondo i loro tempi e i loro modi. L’approccio montessoriano si basa infatti sul rispetto del singolo e della sua individualità; compito dell’insegnante è far sì che ogni individuo si esprima secondo il suo potenziale.

Gli aspetti più importanti di questo metodo sono:

  • essere adattabile a tutti gli studenti in base alle loro necessità e ai loro livelli di studio e formazione
  • l’importanza della preparazione di un ambiente adatto
  • il rispetto dei periodi di apprendimento
  • si impara facendo.

Per questo è importante che le classi non siano troppo numerose, che l’ambiente sia familiare e che permetta l’apprendimento in autonomia, affinché ognuno possa proseguire nei suoi studi senza sentirsi mai inadeguato. Bisogna creare un ambiente che faccia cadere quelli che si chiamano “filtri affettivi” che limitano la partecipazione attiva alle lezioni e quindi alla pratica e all’apprendimento. Insomma, è importante far sentire agli studenti che possono seguire i loro ritmi (perché apprendere non è una gara!) e che l’esperienza è produttiva proprio perché è piacevole.

MAURA MATTANA

Sono Maura Mattana e ho il compito e il piacere di dirigere L’Accademia. Ho cominciato insegnando inglese agli italiani ma poi ho capito che la mia passione era l’italiano, ma ancora di più mi interessava organizzare vacanze studio perfette per chi vuole studiare la nostra lingua, vivere la nostra cultura e scoprire luoghi e città ancora fuori dal turismo di massa. Mi sono ritagliata una piccola nicchia in cui mi trovo perfettamente a mio agio. E non solo: ho scoperto così un modo per viaggiare anche restando a casa. In questo viaggio “stanziale” sono accompagnata da persone forse ancora più innamorate di me di questo lavoro, come la nostra direttrice didattica Stefania Manunza. Insieme facciamo in modo che chi sceglie la nostra scuola rientri a casa con qualcosa in più: più competenze di italiano e ancora voglia di scoprire la nostra isola.

STEFANIA MANUNZA

Laureata in lingua e letteratura inglese, da oltre 10 anni insegna italiano a stranieri presso L'Accademia, di cui è anche direttrice didattica. All'esperienza sul campo ha aggiunto il DITALS di II livello che certifica la competenza teorica e pratica nell'insegnamento dell'italiano come lingua straniera. Amante della lingua e delle lingue, collezionista di libri, appassionata di letteratura e di storia, ama condividere le proprie passioni con gli studenti e coinvolgerli in un viaggio non solo linguistico ma soprattutto culturale.
VUOI CAPIRE COME FUNZIONANO I NOSTRI METODI?